Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

News

Apertura domande per Voucher connettività imprese

Dal 1 marzo 2022 è possibile richiedere l’erogazione del voucher per la connettività delle imprese, disciplinato con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 23 dicembre 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 33 del 9 febbraio 2022.


Il voucher si rivolge alle imprese presenti su tutto il territorio nazionale che potranno richiedere un contributo, da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro.


Per l’intervento sono stanziate risorse pari ad euro 589.509.583, a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), ripartite su base regionale.


Il contributo va richiesto dall’impresa direttamente all’operatore di telecomunicazione, che deve essere preventivamente accreditato sul portale di Infratel Italia


Alle imprese sarà erogato un contributo (sotto forma di sconto in bolletta) che potrà variare in considerazione delle diverse caratteristiche di connettività. Il contributo è dovuto solo in caso di incremento della velocità di connessione rispetto al livello di connettività eventualmente già disponibile presso la sede dell’impresa.


Sono previste diverse tipologie di voucher, a seconda di parametri prestazionali (velocità massima in download e banda minima garantita) relativi all’offerta attivata:

  • voucher A - contributo fino a 300 euro - durata contratto almeno 18 mesi - velocità di download può andare da 30 Mibt/S a 1 Gigabite;
  • voucher B contributo fino a 500 euro - durata contratto almeno 18 mesi - velocità di download può andare da 300 Mibt/S a 1 Gigabite;
  • voucher C contributo fino a 2.000 euro - durata contratto almeno 24 mesi - velocità di download deve essere superiore a 1 Gigabite;

Per connessioni che offrono velocità pari a 1 Gbit/s (Voucher di tipo A2 e B) o superiore a 1 Gbit/s (Voucher di tipo C), il voucher potrà essere aumentato di un ulteriore contributo fino ad euro 500 a fronte di costi di rilegamento sostenuti dai beneficiari che dovranno essere adeguatamente giustificati dagli operatori.


I costi ammessi per il rilegamento, riguardano opere di scavo o infrastrutture lato cliente, apparati operatore per link dedicati punto-punto. Sono esclusi dal contributo di rilegamento i dispositivi a supporto dell’erogazione del servizio di connettività (router, access point, switch, etc). Non rientrano nei costi di rilegamento i lavori e la cablatura interna all’edificio.


Il Piano Voucher per le imprese avrà durata fino a esaurimento delle risorse stanziate e, comunque, non oltre il 15 dicembre 2022. La durata potrà essere prorogata per un ulteriore anno, previa disponibilità di risorse e a seguito di valutazione da parte della Commissione europea.


Si avvisa che alcune regioni, in particolare quelle del centro-nord, in virtù delle minori risorse a disposizione, potrebbero scegliere di concentrare i contributi solo in alcune aree che presentono particolari problemi di digital divide; a tal fine potrebbero pubblicare specifiche liste di comuni agevolabili.

 

E' online la Dashboard dedicata Voucher per le imprese.

La dashboard permette di monitorare quotidianamente lo stato di avanzamento delle prenotazioni e delle attivazioni dei servizi a banda ultralarga. Inoltre, è possibile verificare le risorse ancora disponibili, suddivise per regione e per tipologia di Voucher.

Documenti
    • Logo Pordenone Turismo
    • Logo Centro anch'io
    • Logo Camera commercio
    • Logo Pordenone With Love
    • Logo 50 e Più Enasco
    • Logo Terfidi
    • Logo EBT
    • Logo ARAG
    • Logo CATT FVG
    Associazione delle Imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo ASCOM - CONFCOMMERCIO
    Imprese per l'Italia della provincia di Pordenone