Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

News

PEC: obblighi delle imprese e procedimenti d’ufficio conseguenti alla mancata comunicazione al registro delle imprese

Ricordiamo che dal 1 ottobre 2020 le aziende che non hanno comunicato un indirizzo pec al registro delle imprese sono soggette a sanzioni pecunarie.


Coloro che non adempiono all'aggiornamento, oltre al pagamento di una sanzione amministrativa, si vedranno assegnare d'ufficio dalla Camera di commercio un domicilio digitale (PEC) che sarà reso disponibile tramite il Cassetto digitale dell'imprenditore https://impresa.italia.it/cadi/app/login , sarà attivo solo in ricezione, automaticamente inserito nelle visure e nei certificati e consultabile negli elenchi INI-PEC.


La mancata comunicazione al Registro Imprese di un domicilio digitale valido ed attivo comporterà quindi l'assegnazione d’ufficio di un domicilio digitale e contemporaneamente l'irrogazione di una sanzione amministrativa in

  • misura raddoppiata, per le società (art. 2630 Codice civile);
  • in misura triplicata, per le imprese individuali (art. 2194 Codice civile).


Gli importi delle sanzioni per ciascuno soggetto obbligato possono variare da:

  • un minimo di 206 a un massimo di 2.064 euro per le società (412 euro se pagate in forma ridotta entro 90 giorni);
  • da un minimo di 30 euro a un massimo di 1.548 euro per le imprese individuali (60 euro se pagate in forma ridotta entro 90 giorni).


Avvisiamo che la Camera di commercio è prossima all’avvio dei procedimenti per l’assegnazione d’ufficio dei domicili digitali e, congiuntamente, all'applicazione delle relative sanzioni.


Le imprese sono invitate a:

  • verificare il corretto funzionamento del proprio domicilio digitale (ex PEC);
  • controllare la corretta iscrizione del domicilio digitale al Registro delle imprese sul portale https://domiciliodigitale.unioncamere.gov.it/home  o www.registroimprese.it 
  • in mancanza di un domicilio digitale attivo richiederlo a un gestore autorizzato e comunicarlo al Registro delle imprese. Gli associati a Confcommercio Pordenone, possono richiedere al nostro ufficio Servizi Telematici (tel. 0434.549438-426) sia l’attivazione di una nuova casella PEC in convenzione con Legalmail che la relativa comunicazione al registro delle imprese
Documenti
    • Logo Pordenone Turismo
    • Logo Centro anch'io
    • Logo Camera commercio
    • Logo Pordenone With Love
    • Logo 50 e Più Enasco
    • Logo Terfidi
    • Logo EBT
    • Logo ARAG
    • Logo CATT FVG
    Associazione delle Imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo ASCOM - CONFCOMMERCIO
    Imprese per l'Italia della provincia di Pordenone