Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

News

Contributo a fondo perduto - comparto artigiano

Si comunica che con decreto nr. 835/PROTUR del Direttore Centrale Attività Produttive, Turismo e Cooperazione della Regione FVG, è stato fissato il termine per l’inoltro tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) delle domande di contributo a fondo perduto (a valere sulla LR 12/2002,) in regime di “de minimis”, a favore delle imprese del comparto artigiano, che decorre dal giorno 12 maggio 2016 dalle ore 9,15 e termina il 30 settembre 2016 alle ore 16,30 (ad eccezione dell’incentivo per la partecipazione a mostre e fiere).

Beneficiari:
Imprese del comparto artigiano.

Forma di agevolazione e Regime di aiuto:
Contributo a fondo perduto secondo la regola “de minimis”

Limiti di spesa:
La spesa complessiva ammissibile deve rientrare nei seguenti limiti: a) importo minimo pari a 5.000,00 euro; b) importo massimo pari a 75.000,00 euro

Termini e modalità di presentazione della domanda e avvio dell’iniziativa:
Il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) decorre dalle ore 9.15 del 12 maggio 2016 e termina alle ore 16.30 del 30 settembre 2016.

Finalità:

1. Incentivi alle imprese di nuova costituzione di cui all’art. 42 bis. L’intensità del contributo è pari al 40% della spesa ammissibile più un eventuale 10% se trattasi di impresa giovanile o femminile o impresa dislocata in zona di svantaggio socio economico;

2. Finanziamenti a favore dell’artigianato artistico, tradizionale e dell’abbigliamento su misura di cui all’art. 54. L’intensità del contributo è pari al 30% della spesa ammissibile più un eventuale 10% se trattasi di impresa giovanile o femminile o impresa dislocata in zona di svantaggio socio economico;

3. Finanziamenti per sostenere l’adeguamento di strutture e impianti di cui all’art. 55. L’intensità del contributo è pari al 30% della spesa ammissibile più un eventuale 10% se trattasi di impresa giovanile o femminile o impresa dislocata in zona di svantaggio socio economico;

4. Incentivi per le consulenze concernenti l’innovazione, la qualità e la certificazione di prodotti, l’organizzazione aziendale e il miglioramento ambientale e delle condizioni dei luoghi di lavoro, di cui all’art. 56 co. 1 lett a. L’intensità del contributo è pari al 30% della spesa ammissibile più un eventuale 10% se trattasi di impresa giovanile o femminile o impresa dislocata in zona di svantaggio socio economico;

5. Incentivi per la partecipazione a mostre, fiere, esposizioni e manifestazioni commerciali nazionali ed estere, di cui all’art. 56 co. 1 lett c). L’intensità del contributo è pari al 30% della spesa ammissibile più un eventuale 10% se trattasi di impresa giovanile o femminile o impresa dislocata in zona di svantaggio socio economico (il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo/rendicontazione delle spese decorre dalle ore 9.15 del 2 gennaio 2016 e termina alle ore 16.30 del 31 dicembre 2016);

6. Contributi alle imprese artigiane di piccolissime dimensioni di cui all’art. 60 bis. L’intensità del contributo è pari al 80% della spesa ammissibile.

Procedura di concessione:
Procedimento valutativo a sportello con svolgimento dell’istruttoria delle domande secondo l’ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

 

La modulistica e le relative schede informative dettagliate sono disponili visitando il sito internet www.cata.fvg.it  alla sezione contributi.

 

Per eventuali informazioni - Dr. Luca Rigo tel. 0434.549414

 

 

Documenti
    • Logo Pordenone Turismo
    • Logo Centro anch'io
    • Logo Camera commercio
    • Logo Pordenone With Love
    • Logo 50 e Più Enasco
    • Logo Terfidi
    • Logo EBT
    • Logo ARAG
    • Logo CATT FVG
    Associazione delle Imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo ASCOM - CONFCOMMERCIO
    Imprese per l'Italia della provincia di Pordenone