Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo, maggiori informazioni
News

Fondo per la filiera della ristorazione. Aperti i termini per la presentazione delle domande di contributo.

E’ stato aperto dal 15 novembre u.s. il bando per la presentazione delle domande di contributo a valere sul Fondo per la Filiera della ristorazione del MiPAAF che prevede l’erogazione di contributi a fronte di prodotti della filiera agricola italiana.

Il contributo è riconosciuto per l‘acquisto, effettuato dopo il 14 agosto 2020, di prodotti di filiere agricole e alimentari, inclusi quelli vitivinicoli, anche DOP e IGP, valorizzando la materia prima del territorio (per prodotti di filiere agricole ed alimentari si intendono anche i prodotti della pesca e dell’acquacoltura).

 

Sono ammessi anche i prodotti da vendita diretta delle imprese agricole (art. 4, D.Lgs n. 228/2001) oppure i prodotti ottenuti da filiera nazionale integrale dalla materia prima al prodotto finito. Tali prodotti sono elencati negli allegati del Decreto ministeriale.

Beneficiari possono essere le imprese in attività al 15 agosto 2020 con codice ATECO prevalente:

  • 561011 Ristorazione con somministrazione
  • 561012 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
  • 562100 Catering per eventi, banqueting
  • 562910 Mense
  • 562920 Catering continuativo su base contrattuale
  • 551000 Alberghi (autorizzate alla somministrazione di cibo)

Il contributo spetta a condizione che il fatturato e i corrispettivi medi dei mesi da marzo a giugno 2020, sia inferiore al 75% dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi medi dei corrispondenti mesi del 2019. Possono accedere tutte le attività sopra indicate senza alcun limite alla data di avviamento.

 

Per le sole imprese avviate dopo il 1° gennaio 2019, non è richiesto quale requisito la perdita di fatturato nella misura sopra indicata.

Il beneficiario è tenuto ad acquistare almeno 3 differenti tipologie di prodotti agricoli e alimentari e il prodotto principale non può superare il 50% della spesa totale.
Per tipologie di prodotto diverse si intendono tre categorie merceologiche differenti. A titolo esemplificativo, l’acquisto che concerne tre tipologie di vino (vino generico, DOP e biologico) è da considerare un'unica categoria merceologica denominata “Vini”.

Il contributo non può mai essere superiore all’ammontare degli acquisti.
L’ammontare degli acquisti non può essere inferiore a 1.000 euro (esclusa IVA), né superiore a 10.000 euro (esclusa IVA).

Di conseguenza, l’ammontare massimo del contributo è pari a 10.000 euro (esclusa IVA).

Nel caso in cui il totale delle misure richieste ecceda le risorse disponibili, si procederà alla determinazione del contributo in misura percentualmente proporzionale agli acquisti documentati.

 

La presentazione delle domande di contributo può avvenire attraverso due modalità:

  • Consegnando la modulistica presso un Ufficio Postale
  • Online tramite il sito internet www.portaleristorazione.it, accedendo tramite SPID

 

La domanda dovrà essere presentata:

  • online: a partire dal 15/11/2020 e entro le ore 23.59 del 15/12/2020
  • consegna all’Ufficio Postale a partire dal 16/11/2020 e entro il 15/12/2020 negli orari di Sportello

Entro 15 giorni dall’approvazione del contributo, l’impresa beneficiaria dovrà presentare le quietanze di pagamento di tutti gli acquisti ammessi a contributo.

Per maggiori informazioni: www.portaleristorazione.it 

 

PER INFORMAZIONI E ASSISTENZA:

ASCOM CONFCOMMERCIO PORDENONE
TERZIARIA SRL – AREA CONTRIBUTI ALLE IMPRESE
P.le dei Mutilati n.4 - 33170 Pordenone
Telefono: 0434 549414-426
Email: iniziative@terziaria.pn.it 

Documenti
    • Logo Pordenone Turismo
    • Logo Centro anch'io
    • Logo Camera commercio
    • Logo Pordenone With Love
    • Logo 50 e Più Enasco
    • Logo Terfidi
    • Logo EBT
    • Logo ARAG
    • Logo CATT FVG
    Associazione delle Imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo ASCOM - CONFCOMMERCIO
    Imprese per l'Italia della provincia di Pordenone