Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo, maggiori informazioni
Filtrato per categoria: Distributori carburante
Con riferimento alla nota unitaria inviata nella giornata di ieri e alle notizie riportate dai principali media, si invia nuovo comunicato stampa unitario e comunicazione inviata al Garante degli Scioperi
Pubblicato il 25 Mar 2020
Si trasmette importante nota unitaria - Specifichiamo che non si tratta di una dichiarazione di sciopero, ma di una denuncia.
La memorizzazione elettronica trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri derivanti dalle cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori è obbligatoria
Come noto, la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri da parte di tutti i soggetti passivi Iva esercenti commercio al minuto e attività equiparate da opzionale è diventata obbligatoria dal 1° luglio 2019 per gli operatori che, nel 2018, hanno avuto un volume d’affari complessivo superiore a 400 mila euro e dal 1° gennaio 2020 per tutti gli altri. Con decreto ministeriale 10 maggio 2019 sono state individuate le operazioni per le quali, nella fase di prima applicazione del nuovo adempimento, non opera il suddetto obbligo.
Con Provvedimento 30 dicembre 2019, l’Agenzia delle Entrate ha apportate alcune modifiche al Provvedimento 28 maggio 2018 riguardante le regole tecniche per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi alle cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.
Siamo con la presente a ricordare che il Decreto Legislativo n. 34/2019 ha reintrodotto l'obbligo, a carico dei pubblici esercizi e attività di vendita al dettaglio di prodotti alcolici, di essere in possesso di apposita "licenza" (denominata licenza UTIF) rilasciata dall'Ufficio delle dogane.
Con Circolare 7 agosto 2019, n. 18, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla disciplina dei depositi fiscali e del regime IVA per benzina, gasolio e altri prodotti di carburanti o combustibili, introdotta dalla Legge di Bilancio 2018 (art. 1, commi da n. 937 a n. 943) al fine di contrastare l’evasione IVA.
Nota unitaria inviata al Governo in data 31.05.2019 con oggetto: Distribuzione carburanti. Proclamazione stato di agitazione. Trasmissione telematica corrispettivi.
I gestori della distribuzione carburante denunciano lo stato di crisi e proclamano la mobilitazione della categoria
Per opportuna informazione sulle attività svolte dalla Presidenza FIGISC CONFCOMMERCIO, si trasmette la nota a firma Figisc Confcommercio, Faib Confesercenti e Fegica Cisl inviata al Sottosegretario del Mise, on. Davide Crippa.
Comunicato stampa sciopero nazionale dei gestori degli impianti a marchio IP e TOTALERG proclamato per il prossimo 5 giugno
Nella giornata dello scorso 18 aprile, le Organizzazioni di categoria dei Gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio- hanno incontrato la Divisione Refining & Marketing di Eni in seguito alla recente comunicazione congiunta delle tre Federazioni sindacali, destinata a tutti gli operatori del settore, incentrata in particolare sull’estrema divaricazione di prezzo tra le modalità self e servito.
Per opportuna informazione sulle attività svolte dall’Ufficio di Presidenza Figisc, potete scaricare su Documenti importante nota unitaria trasmessa nella giornata di ieri ad Euro Garages Italia spa
Comunicazione Credito di Imposta su commissioni per gli esercenti di impianti di distribuzione di carburante
Le Organizzazioni di categoria dei Gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc / Anisa Confcommercio- manifestano profonda preoccupazione per la deriva della rete a marchio Esso
Alla luce dei recenti sviluppi, è ormai di solare evidenza come la categoria dei gestori sia in forte sofferenza, in quanto pesantemente gravata da una burocrazia farraginosa e da dinamiche di mercato prive di tutele e garanzie
L'accordo prevede una soluzione tecnica per le criticità dei costi collegati all'utilizzo delle carte di pagamento elettroniche per le transazioni sui carburanti.
L'Agenzia delle Entrate ha puntualizzato che sulla fattura elettronica emessa per il rifornimento di carburante, così come previsto dalla circolare n. 8/2018, la targa o altro estremo identificativo non rientrano tra gli elementi obbligatori da indicare nel file .xml
Il MEF espropria ai gestori il rimborso accordato sui costi delle carte di pagamento. Proclamate 24 ore di sciopero per il prossimo 6 febbraio. Comunicato Stampa congiunto delle Organizzazioni di categoria dei Gestori degli impianti di rifornimento carburanti.
Con Risoluzione 14 gennaio 2019, n. 3, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite Mod. F24, del credito d’imposta spettante agli esercenti di impianti di distribuzione di carburante
Pag;   12345
Titolo
Testo
Rispondiamo alle Tue esigenze
Linea 1
+
Opportunità e strumenti
Linea 2
+
Consulenza e gestione aziendale
Linea 3
+
Capitale umano e formazione
Linea 4
+
Credito e finanziamenti
Linea 5
+
Innovazione e start up

Scadenze
  • Logo Pordenone Turismo
  • Logo Centro anch'io
  • Logo Camera commercio
  • Logo Pordenone With Love
  • Logo 50 e Più Enasco
  • Logo Terfidi
  • Logo EBT
  • Logo ARAG
  • Logo CATT FVG
Associazione delle Imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo ASCOM - CONFCOMMERCIO
Imprese per l'Italia della provincia di Pordenone