Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo, maggiori informazioni
Filtrato per area: Area fiscale circolari
Tre sono le modalità che i commercianti potranno utilizzare per inviare i dati telematici alle Entrate e adempiere alle nuove regole sullo scontrino elettronico.
Provvedimento direttoriale 236086/2019 pubblicato il 4 luglio 2019
Recentemente è stata pubblicata la Legge n. 58/2019 (in vigore dal 30.6.2019) di conversione del DL n. 34/2019 contenente una serie di “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi”, di seguito alcuni punti fiscali.
Con Provvedimento 4 luglio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha definito le nuove modalità di trasmissione telematica dei corrispettivi utilizzabili nel periodo transitorio (primi 6 mesi di vigenza) per i soggetti che alla data di decorrenza dell’obbligo non hanno ancora la disponibilità di un Registratore Telematico
Il decreto crescita interviene su diversi punti del fisco immobiliare, tra cui la Cedolare secca - il codice degli affitti brevi - dichiarazione IMU - contratti a canone concordato - IMU sui fabbricati delle imprese
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del Decreto crescita, l’Agenzia delle entrate ha pubblicato la circolare 15/E/2019, con argomento la memorizzazione e la trasmissione telematica dei corrispettivi, ed evidenziando la moratoria sulle sanzioni (articolo 12-quinquies D.L. 34/2019).
Con Comunicato stampa 1° luglio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che è disponibile sul portale “Fatture e corrispettivi” la funzionalità che permette di aderire al servizio di consultazione e di acquisizione delle fatture elettroniche in favore dei soggetti IVA
Con Risoluzione 28 giugno 2019, n. 64 l’Agenzia delle entrare ha fornito chiarimenti in merito ai contribuenti interessati alla proroga dei versamenti al 30 settembre 2019 disposta dal Decreto Crescita (D.L. n. 34/2019).
Il 30 giugno 2019 è l’ultimo giorno per l’utilizzo in prova nelle caselle BASE e STANDARD del servizio “Fatture BtoB” che permette di visualizzare, direttamente in formato PDF, le Fatture Elettroniche ricevute nella tua casella Legalmail.
L'Agenzia delle Entrate ha fornito i chiarimenti chiesti da Confcommercio in vista dell'entrata in vigore di un obbligo che riguarda centinaia di migliaia di imprese: chi non ha potuto dotarsi del registratore telematico potrà continuare a utilizzare, per i prossimi sei mesi, il vecchio registratore di cassa senza incorrere in sanzioni, inviando i dati all'Agenzia delle Entrate entro il mese successivo.
In data 27 giugno 2019 è stato convertito in Legge il Decreto Legge n. 34/2019 c.d. “Decreto crescita”.
A partire dal 1° luglio 2019 la fattura può essere emessa entro 10 giorni (12, secondo quanto previsto da un emendamento in fase di conversione del D.L. n. 34/2019) dal momento di effettuazione dell’operazione; qualora l’emissione della fattura non avvenga contestualmente all’effettuazione dell’operazione (stesso giorno) ma entro i 10 (12) giorni successivi, nel documento dovrà essere indicata anche la data di effettuazione dell’operazione.
Lunedì 24 giugno 2019 alle ore 14.30 presso la sede Ascom di Pordenone si terrà un incontro informativo sulla trasmissione telematica dei corrispettivi.
Con Provvedimento 30 maggio 2019 l’Agenzia delle Entrate ha modificato il Provvedimento 30 aprile 2018 ampliando la finestra temporale prevista precedentemente (31 maggio – 2 settembre) per aderire al servizio di consultazione dell’e-fattura (emesse e ricevute)
Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate sulle aliquote IVA da applicare per cessioni di confezioni di piante aromatiche
È in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il Decreto 10 maggio 2019, con il quale il MEF ha innalzato da euro 100 ad euro 400 il limite per l’emissione delle c.d. “fatture semplificate”
Con Decreto MEF 10 maggio 2019, in attesa di pubblicazione, sono stati definiti specifici esoneri dall’obbligo di memorizzazione elettronica e di trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.
Con Risoluzione 8 maggio 2019, n. 47, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi, a decorrere dal 1° luglio 2019, per i soggetti con volume d’affari superiore a 400 mila euro.
Tra le novità introdotte con il c.d. “Decreto crescita” (in vigore dal 1° maggio 2019) si segnala la reintroduzione del c.d. “maxi ammortamento” a favore delle imprese e degli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi (ad esclusione dei veicoli ed altri mezzi di trasporto).
Servizio consultazione acquisizione fatture elettroniche attivo 31 maggio 2019
Pubblicato il 02 Maggio 2019
L’obbligo della memorizzazione elettronica e della trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri e delle prestazioni di servizi decorrerà dal 1° gennaio 2020. Per i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro, la decorrenza è anticipata al 1° luglio 2019.
Rispondiamo alle Tue esigenze
Linea 1
+
Opportunità e strumenti
Linea 2
+
Consulenza e gestione aziendale
Linea 3
+
Capitale umano e formazione
Linea 4
+
Credito e finanziamenti
Linea 5
+
Innovazione e start up

Scadenze
  • Logo Pordenone Turismo
  • Logo Centro anch'io
  • Logo Camera commercio
  • Logo Pordenone With Love
  • Logo 50 e Più Enasco
  • Logo Terfidi
  • Logo EBT
  • Logo ARAG
  • Logo CATT FVG
Associazione delle Imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo ASCOM - CONFCOMMERCIO
Imprese per l'Italia della provincia di Pordenone